Menu

Hens story – Logbook

1° GIORNO | NAVE CORIANDULOS

1

In viaggio da 12 ore.

Stiamo procedendo a velocità superluminale verso il buco nero al centro della nostra Galassia.

2

Per informare il Team Esplorativo dei rischi che questa missione comporta, nelle settimane precedenti la nostra partenza, la colonia ha organizzato il workshop “Come si muore in un buco nero: la spaghettificazione”.

14_diario_hen_colored_creative_agency_hens_on_mars
3

Particolarmente impressionanti sono state le simulazioni pratiche di come, oltrepassato l’orizzonte degli eventi, un corpo venga risucchiato all’infinito per poi esplodere in una palla di fuoco. Nei giorni successivi si è scatenato il panico all’interno del Team. Abbiamo avuto 14 ammutinamenti.

132° GIORNO | NAVE CORIANDULOS

4

Siamo nel grembo della galassia. L’ombelico nero non si manifesta in alcun modo. Ma le sonde atmosferiche lo percepiscono. Sullo schermo olografico è comparsa una sottile linea gialla ricurva, fosforescente. Supponiamo possa essere l’orizzonte. Ciò che ci stupisce è l’intensa attività di onde radio.

28_henonmars_story_image_creative_agency_hens_on_mars
15_diario_hen_colored_creative_agency_hens_on_mars
5

Due giorni fa la Capsula-Uovo Esploratrice ci ha inviato finalmente un primo messaggio, decisamente incoraggiante: “Sopravvivere alla speghettificazione è possibile”, seguito da un secondo, poco comprensibile “Ricordatevi gli spiccioli”. Il morale della colonia è alle stelle. Sarà un salto… letteralmente… nel buio.

134° GIORNO | NAVE CORIANDULOS

6

L’intero distaccamento è sopravvissuto.

Essendo ciò che segue di sicuro interesse per il genere umano, vi chiediamo di leggere con attenzione e privi di ogni pregiudizio.

24_henonmars_story_image_creative_agency_hens_on_mars
7

Sagittarius A* non’ è altro che un ufficio-smistamento per viaggiatori intergalattici, dotato di un grande parcheggio multilivello, con sosta a pagamento

8

La sottile linea gialla fosforescente apparsa sugli schermi, che noi definiamo Orizzonte Degli Eventi, è in realtà il raggio laser a scansione termica (giallo per l’appunto) del parchimetro per l’emissione del ticket, e serve per il controllo dei veicoli in entrata.

9

Alle ore 23:46 abbiamo oltrepassato il raggio laser.

Con sommo stupore dell’intero distaccamento, ci siamo ritrovati al 324° piano di un parcheggio per veicoli interstellari.

10

Alleghiamo scansione del ticket

23_hom_story_image_creative_agency_hens_on_mars
11

Dopo aver constatato l’inconsueta predisposizione a un utilizzo smodato dei numeri, abbiamo optato per seguire il procedimento Pratiche Urgenti.

12

Alle ore 23:57, il Team Onorario e il sottoscritto siamo sbarcati dalla Coriandulos.

L’addetto n°726-pratiche-urgenti (un tizio dall’aspetto decisamente ordinario, identico in tutte le sue parti fisiche a qualsiasi essere umano terrestre) ci ha scortati fino all’ufficio N°067 – Smistamento Viaggiatori Intergalattici.

13

L’ufficio smistamento è una piccola stanzetta maldestramente riempita di foglie, tappezzata di giunchi di palude e arbusti sempreverdi.

Sul fondo, seduta su un ramo di salice rinsecchito, una piccola scimmia cascante e affaticata, con in mano due banane, verde nella mano destra, rosa nella mano sinistra. In filo-diffusione, ad un volume onestamente insostenibile, “Welcome to the jungle” dei Gun’s and Roses.

25_henonmars_story_image_creative_agency_hens_on_mars
14

Il primate ha cominciato ad agitare in aria i due frutti, per sollecitarci a compiere una scelta.

15

Banana verde o banana rosa?

26_henonmars_story_image_creative_agency_hens_on_mars
16

Grazie alle istruzioni dell’addetto N°726, sapevamo che quella scimmia aveva in mano il destino dell’intera missione. La scelta avrebbe determinato il nostro futuro, ovvero la nostra meta. Non essendoci nessun motivo razionale per ragionare su quale potesse essere la decisione migliore da prendere, abbiamo scelto a caso.

17

Rosa.

18

La recente esperienza ci ha insegnato che ogni decisione va ponderata in tutti i suoi possibili risvolti. Mai affidarsi al caso.

Nessuno di noi poteva immaginare che scegliere la banana rosa avrebbe avuto delle conseguenze, oltre che sulla destinazione ad essa associata, anche sul colore del nostro piumaggio.

19

Pensiamo sia stato un colpo basso, uno stupido capriccio della scimmia. Lo psicologo ha formato un gruppo di aiuto, per lavorare coi soggetti più deboli, che faticano ad accettare la loro nuova condizione fisica.

22_hom_story_image_creative_agency_hens_on_mars

It’s not the end…

(stay tuned)

Share

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!